Quinoa bread

quinoa bread

french version english version italian version (scroll down)

Sometimes I wake up listless, without any desire to cook. There is nothing to do. I eat what my fridge gives me without any hesitations. It is useless to force me when I ‘m in this mood, the only thing is hoping that it goes away quickly. On the other hand, there are days when I wake up with lots of energy and desire to spread my energy around, without the slightest sign of sluggishness. After a really tiring phase, often some new energy comes back to cheer me up. Sometimes the level of this new energy is so high that it turns into impatience. How much do I love to be a complicated person? This quinoa bread was born couple of weeks ago, during one of those “impatience periods” where I was obliged to wait until it rises … As I already said, bread can be a good antidote against impatience, and I really would like to learn to find my balance with simple things, water, flour and yeast, a pinch of patience and the pleasure of waiting. The outcome: it smells good!

Ingredients:

150 gr. quinoa flour • 350 gr. of multi cereal flour (or your favorite) • 460 gr. of hot water • 10 gr. of fresh yeast (or 1 teaspoon dry yeast) • ½ teaspoon of salt•  2-3 tablespoons of sunflower seeds

  • Sift the two flours together in a bowl, add salt and mix thoroughly;
  • Let the yeast melt in a little water, then add it to the flour mixture with the remaining water;
  • Mix just enough to get a very wet kneading, cover with a towel and let rest for about 18-20 hours;
  • Place the dough on a work surface dusted with flour and knead just a bit, in order to give it a round shape, cover and let rest for 2 hours;
  • Meanwhile, preheat the oven at 200° and once it is hot, put a cast iron casserole into the oven with its lid to warm it up for 5-7 minutes;
  • Carefully flip the dough into the pan and spread the sunflower seeds on top of it, cover and cook for about 30 minutes;
  • Remove the lid and cook for another 10 minutes or until the surface of the quinoa bread is golden brown and crispy.

Pain au quinoa

Pain au quinoa

Parfois, je me réveille sans aucune envie de cuisiner, il n’y a rien à faire.Je mange ce que mon réfrigérateur m’offre, sans trop de prétentions. C’est inutile de me forcer, quand je suis dans ce mood la seule chose à espérer c’est que ça passe en vitesse. Par contre, il y a des jours où je me réveille avec beaucoup d’énergie et envie d’action, sans le moindre signe de fatigue. Ces jours-là, mon énergie est telle qu’elle se transforme souvent en impatience. Comment serai-je compliquée ?!  Ce pain de quinoa est né un de ces jours, ma seule impatience fut celle d’être obligée d’attendre qu’il se lève… Comme je l’ai déjà dit, je voudrais apprendre à trouver mon équilibre avec le pain, l’eau, la farine et la levure, des choses simples, une pincée de patience et le goût de l’attente. Résultat : ça sent bon!

Ingrédients:

150 gr. de farine de quinoa •  350 gr. de farine de 6 grains (ou votre préférée) •  460 gr. d’eau chaude •  10 gr. de levure fraiche (ou 1 cuillère à thé de levure sèche)• ½ cuillère à thé de sel • 2-3 cuillères à table de graines de tournesol

  • Tamisez les deux farines ensemble dans un bol, ajoutez le sel et mélangez soigneusement;
  • Défaites la levure dans un peu d’eau, puis ajoutez-la au mélange de farine avec le restant d’eau;
  • Mélangez juste assez pour obtenir un pétrissage très humide, couvrez avec une serviette et laissez reposer environ 18-20 heures;
  • Déposez la pâte sur une surface de travail, farinez et cherchez à donner au pétrissage une forme ronde, couvrez et laissez reposer encore 2 heures;
  • Pendant ce temps, préchauffez le four à 200° et dès qu’il sera chaud, placez à l’intérieur une cocotte en fonte avec son couvercle;
  • Renversez délicatement la pâte dans la cocotte et répartissez les grains au-dessus, couvrez et cuisez 30 minutes;
  • Retirez le couvercle, et cuisez encore 10 minutes ou jusqu’à ce que la surface du pain au quinoa soit dorée et croustillante.

Pane alla farina di quinoa

pane alla quinoa

Ingredienti:

150 gr. farina di quinoa •  350 gr. farina multicereali (o quell ache preferite) •  460 gr. d’acqua calda •  10 gr. di lievito fresco (o 1 cucchiaino di lievito secco) •  ½ cucchiaino di sale •  2-3 cucchiai di semi di girasole

  • Setacciate le due farine in una ciotola, aggiungete il sale e mescolate bene;
  • Fate sciogliere il lievito in poca acqua calda, poi aggiungetelo alla miscela di farina con il resto dell’acqua;
  • Mescolate tutti gli ingredienti, il risultato sarà un impasto molto “bagnato, coprite la ciotola con un canovaccio e lasciate riposare per circa 18-20 ore;
  • Trascorse le 24 ore mettete l’impasto su un piano di lavoro infarinato con una farina qualsiasi, e cercante di dargli una forma rotonda, coprire con il canovaccio e lasciate e riposare ancora per 2 ore;
  • Nel frattempo, preriscaldare il forno a 200 gradi, una volta caldo inserite una casseruola di ghisa con il coperchio e fatela scaldare;
  • Capovolgete delicatamente l’impasto del pane nella casseruola, cospargete con i semi di girasole, e cuocere il vostro pane alla quinoa per 30 minuti circa coperto;
  • Togliete il coperchio e proseguite la cottura per altri 10 minuti o fino a quando la superficie del pane sarà diventata più scura e croccante.

51 thoughts on “Quinoa bread

    • Mh ed io che non ero affatto contenta della riuscita… ho usato la pentola in ghisa troppo grande, forse lo avrei preferito più “cicciotto”, il sapore era cmq quello inconfondibile della quinoa! un bacione a te Chiara e buona settimana!

  1. I love making bread, too, seeing a dough rise makes me really really happy! But I have never used Quinoa flour, although reading food blogs I encountered it in recipes a few times these days. But never as such a beautiful bread- Maybe time to give it a try! 🙂

    • Thank you Sabine! I’m not so expert at doing bread, but you’re right, seeing the dough rise makes me happy and smily! If you love quinoa, and its particular tasty, I’m sure you’re going to like this bread!

  2. Sapessi quante volte capita a me di avere il nulla da mettere in tavola, di solito perchè l’eccessiva stanchezza e la mancanza di tempo mi hanno impedito di fare la spesa o addirittura di mettermi ai fornelli: ci sono delle volte in cui in casa chiedo se ci sono preferenze per la cena sperando che propongano una pizza a domicilio…. E poi arrivano quelle giornate in cui cucinerei di tutto e i fornelli sono stracolmi, il Bimby è in funzione e il forno va a palla… e poi il marito protesta perchè sporco di tutto!!! (La lavastoviglie spesso la fa lui)
    La quinoa non l’ho mai mangiata (nè vista nella mia città… dovrei andare in qualche negozietto bio, dove tutto costa follie e quindi non ci vado) e mai avrei pensato ci si potesse fare il pane: mi sa di buono, anche perchè ci sono i semini che a me piacciono da morire!
    Un bacio!

    • Io dico che se a volte non abbiamo voglia non possiamo farci niente, non credi? la quinoa io la trovavo a Firenze, non proprio dappertutto ma senza troppi problemi. Magari non ci hai fatto caso. Si dice che sia un alimento esclusivamente proteico e quindi con pochissime calorie… con questa scusa quel pane é finito in un batter d’occhio! un bacio a te e buona settimana!

  3. Patience is a virtue… I am so glad you had the patience to let this delicious quinoa bread rise. Love your addition of the sunflower seeds as I like that crunch. I love quinoa flour as it has that nutty flavor. I sometimes have those cooking ruts I call them as we have been having days and days of overcast weather and rain and it seems to take all my energy. A great day to bake! Take Care, BAM

    • Yes Bam, you’re right. I have to learn to be more patience… hopefully I will learn it making bread. Quinoa flour has that unmistakable flavour, that with a multi cereal flour matched perfectly… thank God today is sunny and pretty warm, that it means a lot of energy! thank you for you comment!

    • Io ho la fortuna di avere una mamma a cui piace sperimentare “cibo” strano, quindi l’avevo assaggiata da lei. Pare che ora sia molto di moda visto che é un cereale che contiene poche calorie ma dal punto di vista nutrizionale faccia molto bene… qui la si trova spesso, soprattutto nelle insalate. La farina mi ha incuriosito ed ho provato a farci il pane, che si é rivelato molto buono. Me ne avanza ancora un bel po’ vediamo se riesco a farci qualcos’altro! grazie per il tuo commento!

  4. Baking always helps me when I feeling a little unrest, this is a funny time of the year. Your bread looks amazing, I bet the quinoa gives the bread a nice nutty flavor. Just pinned.

  5. Quanto mi ritrovo nelle tue parole… Io sono l’impazienza fatta persona a cui alterno fasi di energia con conseguente “impazienza” a fasi di svogliatezza…
    Adesso per esempio, complice indubbiamente la primavera…. (sembra scontato, ma credimi è la verità) mi sento vitale e pimpante, traboccante di idee e voglia di fare… quindi sono nella fase tutto e subito… :)) ma per un pane così, aspetterei proprio volentieri… mi piace molto in che modo hai miscelato la farina di quinoa che ti confesso non ho mai utilizzato per realizzare un lievitato… dev’essere buonissimo il tuo pane e il profumo, credimi, sembra arrivare fino a qui… Un abbraccio Marghe:*

    • Oh mamma se lo dici tu io mi consolo, come dire ho una speranza allora! il fattore tempo, sono d’accordo, incide eccome. Questo inverno lunghissimo che non vuole finire sta sfinendo le mie dosi di energia e positività e pure quelle dei canadesi che dovrebbero esserci abituati più di me!
      La quinoa é una scoperta recente, la farina un’assoluta novità, vediamo se riesco a tirarci fuori altre cose! grazie mille per essere passata da queste parti ( non é mica così facile!!!) a prestissimo e buona settimana!

  6. Del pane mi innamoro facilmente, ma questo mi ispira tanto. Lo vedo e mi viene subito voglia di annusarlo e toccarlo con un dito, premendo un po’ per verificarne la consistenza. Ora tocca a me provare il tuo lievitato! Seguendo la tua pazienza e il tuo equilibrio … (forse dovrei applicare questa regola più spesso, per ogni attimo della mia vita ).
    A presto e brava brava

    • Thank you Shanna! It was my first try with quinoa flour… it turned out to be something really positive! Quinoa has a such particular taste… preserves, maybe some butter and a good cup of coffee sound as the perfect combination!

  7. I also go through phases where I’m eager to cook and phases where I’m too lazy to make anything! Honestly, these days I’m in my lazy phase (but I’m always still looking forward to eating haha).
    This bread looks beautiful! Thanks for sharing your wonderful creation 🙂

  8. We all go through those listless phases. I have my fair share believe me. If I wake up with energy it’s a big deal! Like you said, with the down in the dumps, come the highs and with it inspiration! Love this quinoa bread. I’ve seen this flour but haven’t tried it yet. Does it taste very grassy like quinoa itself? I don’t like the over powering grassy taste that quinoa sometimes has. But, your bread is beautiful and I love the sunflower seeds. Hope you are well. xx

    • Hey Nazneen! How much I love your comments… you always have the power to cheer me up! This bread tastes more or less as the seeds… grassy according to your taste! You can invert the proportions of the two flours, and use more multi cereal flour… I’m glad you like it, even though I wasn’t so satisfied of its shape. My husband has just come back from Italy, he brought me a cast iron casserole (round shaped) that we left there last summer because it was too heavy to carry!… I’ll try to use it for the next quinoa bread!

  9. Che buon pane!Un po rustico come piace a me, ma non trovo la farina di quinoia, cercherò magari nei negozi bio, mi incuriosisce il suo uso nei lievitati, grazie Margherita!

  10. Come capisco qst sbalzi di energia…io soprattutto in qst periodo sto vivendo di energie contrastanti, l’una un giorno mi butta giù e mi trascina a fondo in qul buco nero dove non ho neppure voglia di cucinare, l’altra il giorno dopo che mi sveglia e mi spinge con forza in cucina a creare. Forse devo fare anche io del pane, mi sembra davvero un’ottima idea!
    Ma la quinoa fatico terribilmente a reperirla… 😦

    • Fin quando la voglia di cucinare non ci viene perché siamo stanchi o perché abbiamo da fare, va anche bene, non credi? la vedo come un arresto temporaneo necessario a ricaricare le pile in tutti i sensi… quando però c’e qualcosa o qualcuno che ci fa sentire in un “buco nero” allora no. Bisogna reagire e non mollare! se la quinoa non la trovi, il tuo pane farina di ceci e miele andrà benissimo! Un abbraccione Elena!

  11. Se le farine parlassero, credo che diventeremmo amiche… mi metterei lì buona buona ad ascoltare tutte le proprietà, le differenze, i valori nutritivi, gli usi migliori per valorizzarle… sono un mondo a parte nella cucina, secondo me, così affascinante! La quinoa la mangio e la trovo, ma sotto forma di farina non l’ho ancora mai vista! Vediamo cosa mi sa dire il tipo del negozio biologico da cui mi rifornisco… vado lì e gli spiego: “Un’amica ha fatto un pane rustico e invitante e voglio provarci anche io”… 🙂

    • E io dico che ti ci vorrebbe un bel po’ ad ascoltarle tutte… vicino a casa mia c’e un negozio che vende tutte cose sfuse, da comprare e pagare a seconda del peso. Tu non puoi capire quanto tempo io passo in quel posto…. leggo cartellini, prendo appunti e immagino. La farina di quinoa mi ha fatto l’occhiolino più di una volta, non ho resistito! fammi sapere se la trovi!

    • Dans ce pain on goût vraiment le quinoa, qui malgré la cuisson ne perde pas sa savour particulière…donc si tu es une fan du quinoa tu va adorer cette recette! Bonne soirée et 1000 merci pour avoir fait coucou!

  12. Bellissimo questo pane!!! Non ho mai usato la farina di quinoa, ma volevo provare. E’ difficile da usare? Non contenendo glutine probabilmente non assorbe l’acqua come le altre farine, quindi sarà da mischiare, come hai fatto tu. Hai qualche consiglio?

    • Serena ciao! In realtà l’ho usata solo per fare questo pane, mai usata per altro. Nella mia ricetta c’é molta acqua, l’impasto rimane cmq molto “liquido”… io in tutti i casi ti conisglio di mischiarla. A me la quinoa piace molto, ma temo che un pane tutto di quinoa possa avere un sapore troppo forte… se poi provi fammi sapere! un bacione

  13. Il pane è davvero una gran cura contro l’impazienza. Te lo dice una che vive esattamente come te, combattuta tra desideri contrastanti e ‘incapacità di aspettare.
    Mi hanno curata bene in questi ultimi due anni orto e pane: mi hanno forzatamente rallentata, plasmata e sono felice di essermi abbandonata a loro senza esitazioni…
    Il pane di quinoa è davvero una novità da tenere sul quadernetto delle cose da provare, grazie della dritta cara Margherita, questa me la segno davvero volentieri!

    • Quindi ho delle speranze? direi che per essere un’impaziente per inclinazione il pane e l’orto hanno fatto proprio un bel lavoro… dell’orto nn so, ma piano piano vedo che fare il pane, sperimentando nuove farine, semi cotture, mi piace un sacco…. davanti agli scaffali delle farine passo un sacco di tempo, le vorrei comprare tutte e ti assicuro che ce ne sono di strane! quella di quinoa mi ha incuriosito parecchio, forse viziata anche dalle sue proprietà nutritive che ultimamente vengono super decantate… il risultato é quello di una crosta croccante e di un sapore particolarissimo. Un grande onore essere nel quadernino delle cose da provare!

  14. il tuo pane non ha nulla ma proprio nulla da invidiare alle pagnotte laugen che pubblicai lunedì.
    mi piace il pane un po’ basso, pieno di farine alternative (io spesso ne mischuio anche 2-3), ma la farina di quinoa mi manca. mi sa che non la trovo neanche al negozio biologico. però ho scovato un aggeggio infernale che serve a ridurre in farina cereali, riso, legumi ecc ecc. potrei comprare la quinoa e tritarla io… mumble mumble.
    poi se ìmmimmarito chiede il divorzio, preparatemi il divano con una coperta……….. arrivo.

    • vedi questo é il dramma/vantaggio di vivere in un posto che non é l’Italia. Io muoio ogni tutte le volte vedo le ricette con i carciofi, che qui sono buoni per giocarci a rugby, ma sulle farine c’é di tutto, pensane una che te la trovo… peró il tuo attrezzo infernale mi manca… una volta dovevo tritare i semi di lino, sono diventata scema! cmq io ti aspetto, vitto e alloggio offerti dalla ditta. Un bacione Serena!

  15. I’ve never tried this kind of bread ever. Does it turn sour after 18-20 hours. I would really love to try it. What should I serve it with? thanks!

    • Actually is a “no knead bread”. The only thing it needs is to rest for the 18-20 hours. You can serve it as a regular bread. I love eat it for breakfast, with butter and jam, since the quinoa flour gives it a quite strong taste. In case you try, let me know!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s